Iniziative Decreto Liquidità

La Bcc di San Marco dei Cavoti e del Sannio – Calvi,  per far fronte all’emergenza covid 19, continua ad affiancare le imprese del nostro territorio. Con la conversione in legge del decreto liquidità n. 23 dell’ 08 aprile 2020 oggi legge n. 40/2020 sono state ampliate le opportunità offerte per sostenere tutte le imprese la cui attività è stata danneggiata dell’emergenza COVID-19 attraverso:

Finanziamenti di importo fino a 30.000 euro con durata 120 mesi 

Il finanziamento può arrivare all’importo massimo di euro 30.000 e non potrà superare uno dei seguenti parametri, alternativi tra loro:

il 25% del fatturato 2019

il doppio della spesa salariale annua (compresi gli oneri sociali e il costo del personale che lavora nel sito dell'impresa ma che figura formalmente nel libro paga dei subcontraenti) per il 2019 o per l'ultimo anno disponibile.

La durata complessiva prevista è pari a 120 mesi con l’agevolazione di iniziare a pagare la prima rata dopo 24 mesi dalla stipula. 

Destinatari:  PMI, artigiani, professionisti o chi in generale esercita un’attività d’impresa, comprese le persone fisiche in possesso di Partita IVA che esercitano arti e professioni per le quali non è prevista l’iscrizione ad un Albo o Ordine Professionale riconosciuto, nonché associazioni professionali e società tra professionisti, agenti di assicurazione, subagenti e broker iscritti alla sezione del Registro unico degli intermediari assicurativi.

Il finanziamento è garantito al 100% dal Fondo Centrale di Garanzia senza alcuna spesa accessoria per ottenerla.

Come richiedere il finanziamento

La richiesta di finanziamento può essere inoltrata alla banca, tramite pec all’indirizzo: info@pec.bccsanmarcocavoti.it o tramite raccomandata alla filiale di competenza, inviando:

  1. Il modulo di richiesta compilato e firmato disponibile qui:
  2. Il modulo di richiesta della garanzia del Fondo diponibile qui:
    • Modulo di Richiesta Garanzia 
      • Per la compilazione del modulo di garanzia, dopo aver inserito i dati anagrafici dell’impresa (inclusi quelli del legale rappresentante che sottoscrive il modulo) o quelli della persona fisica beneficiaria, al punto 13 della Scheda 1 (2/3) va indicata la finalità per la quale è chiesto il finanziamento (es. acquisto scorte, fido a breve per anticipo fatture, o semplicemente “liquidità”). 
  3. Ultima dichiarazione fiscale presentata relativa al reddito prodotto nel 2019  (comprensivo di IRAP + IVA e ricevuta di presentazione),
  4. Bilancio al 31/12/2019 depositato con trasmissione telematica,
  5. Qualora i precedenti non fossero ancora disponibili, prospetto contabile al 31/12/2019 timbrato e firmato, e modulo di autocertificazione disponibile qui:
  6. Certiificazione PMI disponibile qui:
  7. Documento di riconoscimento del richiedente/legale rappresentante,
  8. Consenso Crif copia Banca (pag 3-4-5 del modulo allegato) disponibile qui:

Per qualsiasi informazione non esitare a contattare i nostri operatori.

Insieme ce la faremo!

Trasparenza

Finanziamenti ai sensi della lettera c) comma 1 dell’art 13 del DL Liquidità n. 23 del 08/04/2020, finalizzato a sostenere la liquidità o gli investimenti aziendali.

L’importo concedibile non potrà superare uno dei tre seguenti parametri, alternativi tra loro:

- il 25% del fatturato 2019,

-il doppio della spesa salariale annua (compresi gli oneri sociali e il costo del personale che lavora nel sito dell'impresa ma che figura formalmente nel libro paga dei subcontraenti) per il 2019 o per l'ultimo anno disponibile, (voce B9a + B9b del conto economico); se l’impresa è costituita dal 01/01/2019, l’importo massimo non può superare i costi salariali annui previsti per i primi due anni di attività, come risultante da dichiarazione consegnata alla banca.

-il fabbisogno per costi del capitale di esercizio e per costi di investimento nei successivi 18 mesi, nel caso di piccole e medie imprese, e nei successivi 12 mesi, nel caso di imprese con numero di dipendenti non superiore a 499.

Il limite di importo del finanziamento deve essere calcolato sommando anche gli importi delle altre operazioni finanziarie già oggetto di Aiuti di Stato sotto forma di garanzie sui prestiti.

Il finanziamento è garantito al 90% dal Fondo Centrale di Garanzia senza alcuna spesa accessoria per ottenerla.

Destinatari: microimprese, piccole e medie imprese con numero dipendenti non superiore a 499.

La durata complessiva prevista è pari a 72 mesi con l’agevolazione di iniziare a pagare la prima rata dopo 24 mesi dalla stipula

La richiesta di finanziamento può essere inoltrata alla banca, tramite pec all’indirizzo: info@pec.bccsanmarcocavoti.it o direttamente alla filiale di competenza, inviando:

  1. Il modulo di richiesta compilato e firmato disponibile qui:
  2. Il modulo di richiesta della garanzia del Fondo diponibile qui:
  3. Ultima dichiarazione fiscale presentata relativa al reddito prodotto nel 2019  (comprensivo di IRAP + IVA e ricevuta di presentazione),
  4. Bilancio al 31/12/2019 depositato con trasmissione telematica,
  5. Qualora i precedenti non fossero ancora disponibili,  il prospetto contabile al 31/12/2019 timbrato e firmato, oppure il bilancio approvato ma non ancora depositato, oppure la dichiarazione dei redditi con impegno alla tramissione,
  6. Documento di riconoscimento del richiedente/legale rappresentante,
  7. Consenso Crif copia Banca (pag 3-4-5 del modulo allegato) disponibile qui:

Per qualsiasi informazione non esitare a contattare i nostri operatori.

Insieme ce la faremo!

Trasparenza

Prenota appuntamento filiale

Banner prodotti colonna interna dx
Scopri tutte le promozioni su www.ventis.it
Iscriviti alla nostra Mailing List